Cantina Sant'Isidoro

Il recupero di un'antica dimora signorile sulle colline maceratesi e la magnifica esposizione dei suoi terreni sono stati i motivi ispiratori per la nascita della Cantina Sant' Isidoro, la quale si propone sul panorama vitivinicolo nazionale con motivazioni molto solide, le stesse che portarono alla realizzazione della dimora da cui la cantina eredita il nome.
I vigneti, tutti nel comune di Corridonia, si estendono per tredici ettari in situazioni pedologiche caratterizzate da terreni di natura argilloso calcarea particolarmente adatte ad ottenere prodotti di estrema qualità e sanità.
Le uve qui coltivate sono state scelte tenendo in conto le tradizioni storiche della zona dove la cantina sorge, arricchendole con cultivar internazionali, che si adattano al meglio all'esposizione dei vigneti e alla loro situazione pedologica.
Tutte le operazioni di raccolta e vinificazione avvengono rispettando e scegliendo le uve secondo un credo vitivinicolo ed enologico il più ortodosso possibile, senza lasciar spazio a mode di pensiero azzardate.